Agevolazioni fiscali 2021 per ristrutturare casa: breve guida a cosa si può fare

Incentivi ristrutturazioni 2021

Se stai pensando di ristrutturare casa o darti al relooking del tuo appartamento  il 2021 può essere l’anno giusto grazie ai diversi incentivi e bonus messi a disposizione dal governo per l’esecuzione di lavori di ristrutturazione e interventi di efficientamento energetico.

Superbonus 110%

L’ormai conosciuto Superbonus 110% è stato prorogato dalla legge di Bilancio 2021 fino al 30 giugno 2022 ed ampliato a nuovi interventi e soggetti beneficiari. Ora i beneficiari del Superbonus 110% sono le persone fisiche, al di fuori dell’esercizio di attività di impresa, arte o professione, con riferimento agli interventi su edifici composti da due a quattro unità immobiliari distintamente accatastate, anche se posseduti da un unico proprietario o in comproprietà da più persone fisiche.

L’incentivo consiste in una detrazione del 110% che si applica sulle spese per interventi di efficientamento energetico (Super Ecobonus) o per quelli di adeguamento antisismico (Super Sismabonus) sostenute dal 1° luglio 2020 al 30 giugno 2022.

I beneficiari possono scegliere se utilizzare direttamente la detrazione al 110% recuperando in cinque anni più di quanto hanno speso o cedere il credito d’imposta a terzi, ottenendo subito liquidità, o esercitare l’opzione dello sconto in fattura, effettuando i lavori senza alcun esborso monetario.

Per poter godere del Super Ecobonus è necessario effettuare almeno un intervento cosiddetto “trainante”. Gli interventi trainanti consistono nell’isolamento termico dell’involucro dell’edificio, che sia plurifamiliare o unifamiliare, nella sostituzione degli impianti termici con impianti centralizzati, nella sostituzione degli impianti termici su edifici unifamiliari o sulle unità immobiliari site all’interno di edifici plurifamiliari che siano funzionalmente indipendenti e dispongano di uno o più accessi autonomi dall’esterno.

Visita il sito Governo.it per saperne di più.

Bonus Ristrutturazioni 2021

Confermata per quest’anno la detrazione al 50% per le ristrutturazioni edilizie. Ma in cosa consiste questo incentivo e come funziona? Il bonus ristrutturazioni consente di ottenere un rimborso Irpef per le spese sostenute fino ad un massimo di 96.000 euro per ciascuna unità immobiliare. Salvo ulteriore proroga, dal 1 gennaio 2022 la detrazione tornerà alla misura ordinaria del 36% e con il limite di 48.000 euro. Il bonus ristrutturazioni 2021 spetta anche per la sostituzione di porte interne.

L’articolo 121 del Decreto Rilancio prevede anche la cessione del credito e lo sconto diretto in fattura per lavori di ristrutturazione edilizia, interventi di riqualificazione energetica rientranti nell’Ecobonus ordinario, recupero o restauro della facciata degli edifici esistenti.

Bonus mobili 2021

Si può usufruire della detrazione Irpef del 50% per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni), destinati ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione.

L’agevolazione è stata prorogata dalla recente legge di bilancio (legge n. 178/2020, art. 1, comma 58) anche per gli acquisti che si effettuano nel 2021, ma può essere richiesta solo da chi realizza un intervento di ristrutturazione edilizia iniziato non prima del 1° gennaio 2020. Per gli acquisti effettuati nel 2020, invece, è possibile fruire della detrazione solo se l’intervento di ristrutturazione è iniziato in data non anteriore al 1° gennaio 2019.

Bonus idrico

La Legge di Bilancio 2021 prevede un contributo di 1.000 euro, da usare entro il 31 dicembre 2021, per le spese sostenute per la sostituzione di sanitari e rubinetti con apparecchi a limitazione di flusso d’acqua.

I beneficiari possono utilizzare il bonus entro il 31 dicembre 2021 per le seguenti spese:

  • Fornitura e posa in opera di sanitari in ceramica con volume massimo di scarico uguale o inferiore a 6 litri e relativi sistemi di scarico, compresi le opere idrauliche e murarie collegate e lo smontaggio e la dismissione dei sistemi preesistenti;
  • Fornitura e installazione di rubinetti e miscelatori per bagno e cucina, compresi i dispositivi per il controllo di flusso di acqua con portata uguale o inferiore a 6 litri al minuto, e di soffioni doccia e colonne doccia con valori di portata di acqua uguale o inferiore a 9 litri al minuto, compresi le eventuali opere idrauliche e murarie collegate e lo smontaggio e la dismissione dei sistemi preesistenti.

Noi di District En Rose ci occupiamo di ristrutturazioni di interni parziali o totali. Contattaci per sapere cosa possiamo fare per te!

02 8716 5737

info@districtenrose.it

YOUR COMMENT